mercoledì, novembre 12, 2008

Il Tormento fa... 100!

Prestazione convincente e nel complesso molto positiva per il Tormentobasket che martedì sera sul rettangolo di Melara ha ospitato in amichevole il Mida4, campioni uscenti del Degrassi e vice-campioni del torneo del Santos. Il punteggio finale ha premiato la squadra di Ianco-Di Meglio con il punteggio di 100-97. Vittoria di prestigio quindi per i blu che, anche se in una semplice amichevole, ritrovano gioco, organizzazione, determinazione e spirito di squadra. Insomma, proprio quello che serviva dopo la prima uscita stagionale di un mese e mezzo fa al Don Bosco, riuscita piuttosto male. Evidentemente queste settimane di preparazione hanno giovato alla squadra che soprattutto sotto il piano fisico pare essere su buoni livelli. E anche l'organizzazione di gioco ne ha risentito positivamente. In attacco lo schema "libero" inizia a funzionare, i tagli sotto canestro fruttano buoni passaggi e molto spesso tiri comodi dalla media. In difesa poi Fulvio Ianco ha inaugurato l'alternanza: ovvero zona dopo canestro segnato, uomo subito aggressiva dopo tiro sbagliato o palla persa in attacco. C'è ancora qualcosa (forse molto) da oliare in vista della partenza del campionato, a partire dalla presenza dei giocatori, piuttosto scarsa anche nella positiva serata di martedì. Il Tormento infatti ha schierato Michele, Darione, Lox, Andrè, Andrea K., Alessandro e uno dei tre coach ancora integro, ovvero Carlo detto Di Meglio. Di una prestazione molto positiva c'è da analizzare anche qualche aspetto meno roseo, a partire dalla prestazione sottotono di Andrea K... (scherzavo, ta ga zogà ben...), a parte gli scherzi, almeno tre aspetti dovrebbe migliorare il Tormento: la presenza a rimbalzo, molto spesso infatti ci si dimentica di fare taglia-fuori e per gli avversari e un giochino da ragazzi procurarsi secondi tiri. Limitare gli errori da sottocanestro e poi evitare di forzare conclusioni uno-contro-cinque. Quando si è giocato di squadra è stato più facile arrivare a tiri facili, e pazienza se sbagliati. Insomma, su questa strada dobbiamo insistere in vista dell'inizio del campionato.
La cronaca della gara. Coach Ianco parte con un quintetto formato da Michele, Darione, Lox, Andrè e Alessandro, tenendo giustamente Andrea K. in panchina per essersi presentato con una enigmatica divisa rossa (grande, compagno!). La gara è subito equilibrata e chi temeva un Tormento sommerso di canestri si sbagliava di grosso. Anche il Mida4 si presenta in formazione ridotta, alla stregua dei gialloblu tanto per intendersi. La partenza della squadra di Ianco è buona, tutti danno il loro apporto in attacco e si applicano con attenzione in difesa, sia sulla zona che sulla uomo. Lox e compagni accumulano anche qualche punto di vantaggio e se non fosse per i tanti errori da sotto (e qualche regalo in difesa) il gap nel punteggio poteva anche essere più evidente. Il primo passaggio a vuoto dei tormenti equivale all'allungo del Mida4, che guadagna una quindicina di punti di vantaggio. Ianco rimette in campo Andrea K. che spinge due-tre-quattro transizioni in serie e ricuce quasi da solo lo strappo. Si va al riposo con i campioni 2008 del Degrassi avanti per 70-67. Nella seconda parte di gara l'equilibrio regna ancora. Michele impone il suo fisico sotto le plance, la difesa continua a reggere l'urto di una squadra più dotata fisicamente e in attacco i vari Andrè, Darione e Alessandro non mancano di bucare la retina con buona regolarità. Il Mida4 riprende qualche punto di vantaggio grazie al tiro da tre, il Tormento si affida a Darione e Andrea K. che negli ultimi minuti guidano la rimonta. Ianco non ha paura di cambiare e nei momenti caldi del match tira fuori prima Darione e poi Andrea K. Si decide di andare a 100, uno dei Mida obietta anche sul punteggio (segno evidente che ci tenevano a non perdere), sul 98-97 è Andrea K. che in entrata chiude i conti. Il Tormento fa 100 e guadagna una meritata vittoria che fa morale.

Le pagelle
Michele: bella lotta sotto canestro con il lungo del Mida4, e alla lunga ha la meglio proprio il nostro neo-laureato in ingegneria. Molto attivo, recupera rimbalzi e fa sentire la sua presenza sia in attacco che in difesa. E spesso si lancia in transizione senza esitare. Infatti chiude con un tiro di tabella un assist perfetto di Darione dopo un contropiede da manuale, l'azione forse più bella della partita. voto 7,5
Darione: è il motore della squadra, quando gira lui le cose vanno bene, quando inizia a sbagliare sono guai. Nel finale è assoluto protagonista, con assist e canestri trascina il Tormento alla rimonta. Esce esausto dopo una prestazione da applausi. voto 8
Lox: ordinato, attento, preciso nell'applicare le direttive degli allenatori. E quando è ispirato nel tiro da tre, diventa anche un'arma tattica importante. Infatti infila un paio di bombe importanti, risolve qualche trasizione, riceve e converte in canestro parecchi assist di andrea k. voto 7,5
Andrè: una delle migliori prestazioni in maglia gialloblù. peccato solo che nei primi minuti sbaglia qualche conclusione da troppo da sotto. per il resto è come al solito grintoso, si applica con disciplina e si va trovare spesso smarcato dopo efficaci tagli verso canestro. voto 7
Andrea K.: è in grandi condizioni di forma e si vede. parte dalla panchina causa la già citata canottiera rossa, ma quando è in campo è una vera iraddidio. sforna assist in quantita, batte spessissimo la difesa del mida4 in transizione, segna da tre. uomo-ovunque della partita. voto 8,5
Alessandro: gioca da play con buon ordine. soprattutto nella prima parte di match è piuttosto dinamico e ruba anche un paio di palloni in difesa trasformati poi in rapidi contropiede. qualche forzatura di troppo soprattutto nel finale, un paio di tiri sputati dal ferro in modo incredibile, tanto fosforo in difesa e un canestro dall'angolo pesante nell'ultimo minuto di gioco. voto 7
Di Meglio: catapultato in campo per l'evidente mancanza di materiale umano, fa la sua parte, concedendosi qualche tiro ma preferendo servire i compagni. voto 6,5
Fulvio: costretto nel ruolo di coach dai guai fisici, espleta il compito con la competenza di chi lo fa spesso (infatti allena l'U17 dei salesiani...). dispensa suggerimenti con oculatezza e autorevolezza, tiene il punteggio (attirando anche qualche polemica) e si inventa quella difesa mista, un pò uomo e un pò zona che buoni frutti ha dato. una prima da head coach bagnata da un successo importante. voto 7,5

3 Comments:

At 13/11/08, 13:43, Anonymous Anonimo said...

André ha sbagliato qualche conclusione da troppo da sotto, ma che giocatore è ...... o meglio, ma che italiano è!!!!!!!!
Ahiahiahi caro AS mi caschi sempre più in sotto!!!!!!!!!

 
At 13/11/08, 18:03, Blogger a.s. said...

scusa!

 
At 31/12/08, 21:07, Anonymous Anonimo said...

volevo lasciare l'ultimo post del 2008... auguri a tutti i "tormentati" e a tutti coloro che ci danno la gioia dei loro commenti salaci!
buon 2009
yr lafo

 

Posta un commento

<< Home